giovedì 12 luglio 2012

Che caldo!! Beh, ti offro una granita....



Caronte o no, quì c'è bisogno di refrigerio...
oggi voglio spiegarvi come si fa una buona granita o un qualsivoglia ghiacciolo, partendo da prodotti semplici, naturali e alla portata di tutti.

Oltre alla qualità degli ingredienti, nelle granite e nei ghiaccioli, la cosa veramente importante è la presenza di zucchero con una percentuale che deve stare tra i 14 e il 17%. 

Questa percentuale è molto importante perchè lo zucchero è l'unico alimento che formerà il nostro ghiacciolo con la funzione di essere un anticongelante.

Vediamo come si fa, apparentemente sembrerebbe facile, frulliamo la frutta, aggiungiamo lo zucchero e l'acqua, apriamo il freezer e aspettimo che il tutto indurisca... NIENTE DI PIU' SBAGLIATO!!

Per prima cosa ci si deve sedere a tavola con un foglio e una penna e decidere che ghiacciolo o che granita voler fare (il 14% di zucchero va bene per il ghiacciolo e il 17% per la granita) se per esempio volessimo fare un ghiacciolo alla pesca, dovremmo decidere innanzitutto quanta pesca mettere, questo conferirà il sapore più o meno marcato, calcolare quanto zucchero è già presente nella frutta e addizionare lo zucchero mancante e completare il tutto con l'acqua.  Più difficile a dirsi che a farsi facciamo l'esempio pratico:



per fare un lt di succo alla pesca da congelare occorrono:


  • pesca frullata 500gr  (la pesca contiene l'11% di fruttosio che sono uguali a 55gr del suo peso)
  • zucchero semolato 85gr  140gr (il 14%) - 55gr (zucchero presente nella frutta) 
  • acqua 415gr (il rimanente per arrivare ad un kg)
come vedete, per fare un ottimo ghiacciolo, bisogna osservare quanto fruttosio c'è nel frutto che usiamo, una volta individuato questo, saremmo in gradi di toglierlo dal totale di zucchero che noi andremmo ad aggiungere.  se la stessa ricetta, ossia per un kg, l'avessimo fatta per il ghiacciolo al limone, la dose sarebbe molto diversa:
  • succo di limone gr 500 (il succo di limone tiene il 9% di fruttosio)
  • zucchero semolato 95gr
  • acqua 405gr
Quindi per aver un ghiacciolo che non si sciolga troppo in fretta o che risulti troppo duro o troppo "freddo", l'importante è bilanciarlo al 14%di zuccheri, se poi voleste averlo meno dolce, si può sempre sostituire il saccarosio con il destrosio, che ha sempre l'ennesima funzione anticongelante ma dolcifica un 15% in meno.

Quì sotto vi lascio anche una tabella dove potete attingere alle varie percentuali di zucchero presenti nella frutta. Non Dimenticatevi di commentare  

Nessun commento:

Posta un commento