martedì 3 aprile 2012

Primavera ed erbe aromatiche





Siamo in primavera e come potevo non parlare di erbe aromatiche??
Il momento migliore in cui le erbe aromatiche sviluppano al meglio le loro caratteristiche è sicuramente in questa stagione e ancor meglio prima della loro fioritura.

Ora c'è il risveglio dei sensi anche per loro, ma subito dopo la primavera, queste piante impiegano molte delle loro energie per fare i fiori (e quindi per riprodursi) andando a discapito delle foglie che solitamente noi usiamo per aromatizzare.

Il sistemi per conservarle sono moltissime: si possono essicare, liofilizzare, congelare, cuocere a secco nel microonde (disidratazione forzata), conservare sottovuoto con gas inerte, oppure mettere sott'olio con la duplice funzione di aromatizzare anch'esso.

Ne collettivo delle erbe aromatiche, rientrano anche la cipolla e l'aglio ma le più conosciute sono: rosmarino, maggiorana, cerfoglio, alloro, crescione basilico, aneto, basilico rosso, erba cipollina, aglio da taglio, borragine, timo, salvia etc etc.

La cosa più importante è assicurarsi che siano freschissime di raccolto e quindi ricche di olii essenziali, che grazie alla cottura doneranno un favoloso sapore alle pietanze.

Tra loro si usano sia per preparazioni salate, dolci e anche per drink. Basta pensare alla menta: le costicine di agnello alla menta sono una vera delizia; e chi non pensa ai ghiaccioli o ai semifreddi estivi color verde? e il famosissimo Mohijto bevanda che spopola anche nella nostra Movida estiva...

Beh per sapere come usarle al meglio, vi lascio il mio SMEMORANDUM che ho appeso nella mia cucina:


Nessun commento:

Posta un commento