domenica 16 ottobre 2011

Difficoltà a digerire?





Questa recensione ha lo scopo di poter aiutare quelle persone che hanno difficoltà a digerire. 

Pe
r digerire perfettamente è necessaria questa prerogativa: il monopiatto. 
Non hai ancora presente cosa significhi monopiatto? 

Partiamo dal presupposto che il nostro stomaco NON è l' inceneritore che brucia tutto! 
Non puoi mangiare qualsiasi cosa ti capiti sotto gli occhi ed pensare che tanto il tuo apparato digerente scioglierà tutto quanto! 


Secondo i principi igienisti del Dott. Shelton, ogni alimento ha il succo gastrico preposto a digerirlo. 
Cioé:
Prendiamo come esempio per gli amidi, la patata. 
La patata inizia la sua digestione nella bocca. E il segreto per digerire perfettamente gli amidi (patata, pasta, pane, riso, zucca, castagne, ecc..) è la masticazione, e ancora più in particolare, l' insalivazione... Più c' è insalivazione più la digestione degli amidi viene facilitata. Quando ti ritrovi in punta di forchetta la patata, tieni bene in mente questo principio (che non ho inventato io, s' intende, ma che arriva dalla scuola igienista) 

E' diverso infatti il discorso delle proteine, la cui digestione avviene all' interno dello stomaco. In questo ambiente infatti viene rilasciata la pepsina, l' enzima dedicato alla digestione della carne, del latte e delle uova. 
Due enzimi diversi, quindi, per patata e per latte


Ecco perché il purè, per digerire, è una di quelle combinazioni che rendono la tua digestione un calvario.

Questo succede perché gli enzimi fanno a pugni tra loro: il tuo processo digestivo non è per niente in grado di digerire entrambi, così la digestione delle proteine viene messa momentaneamente in stand-by. Il tuo stomaco processa così prima la patata, e successivamente, il latte. 

Ora te la metto giù facile facile, ma la cosa è ben più complessa: i tuoi organi digestivi iniziano un super lavoro che richiede al tuo organismo un sacco di attività! 
Tieni conto che per digerire il nostro organismo impiega almeno 3 ore! 
Torniamo alle nostre difficoltà digestive, perché è rimasto da digerire il latte... che nel frattempo è rimasto li in questo ambiente buio (lo stomaco) a fermentare e a foderare per bene la tua parete gastrica (sono parecchio sconsigliati i latticini e i derivati)... prova ad immaginare anche quando mangiamo patate e carne... la carne resta nello stomaco umido e buio a fermentare creando PUTREFAZIONI come i cadaveri in decomposizione... ti è già passata la voglia di mangiarne ancora, non è così?? 


Non so se hai voglia di approfondire ancora, perché il discorso è veramente lungo e il Dott. Shelton e la scuola igienista hanno veramente portato alla luce (più di 50 anni fa) principi che ancora oggi sono totalmente sconosciuti!!! 
Ecco perché ti invito ad iscriverti gratuitamente a questo sito: www.acidita.eu 
Troverai ogni singola risposta ad ogni tuo dubbio per digerire, per migliorare la tua difficoltà a digerire....



Articolo tratto da www.acidita.eu/per-digerire.html

Nessun commento:

Posta un commento